Il ritorno a Dio

Ora che una idea chiarificatrice avete avuto e se in parte almeno è risonante con il vostro Sé Superiore, a conclusione di questo argomento in positivo assorbimento potrete proseguire altrimenti nebbiosa sarà la risposta al quesito vostro che riceverete al momento attuale.

Molti di voi quindi nella ricerca di Se stessi pensano di tornare a Dio e sviluppano o seguono pratiche, filosofie e religioni con l’intento di riunirsi con Lui.

Questo è IMPOSSIBILE!

Nessuna Anima incarnata nel Piano materiale può riunirsi a Dio e per Dio intendo in assoluto l’Essenza Primordiale presente ma celata nel settimo Piano di Esistenza.

Questo è, per Tre motivi:

  • Motivo Uno: Un’ anima che è presente sul Piano materiale non è in grado ma non lo sono neanche le Anime dei piani superiori, di salire al settimo Piano di Energia perché non può acquisire in nessun modo l’energia necessaria per tale atto.  Tale è la potenza energetica generata in ogni Piano che chi qui vi risiede perché generatovi, può scendere in tutti i Piani inferiori a partire dal sesto fino al primo e risalire ognuno fino a quello da cui ha preso vita.
  • Motivo Due: Se un’anima potesse in qualche modo accedere al settimo Piano di Esistenza e riunirsi a Dio, cioè sparire e annullarsi in Esso, perché solo questo qui è possibile essendovi Dio celato e quindi non manifesto in nessuna tipologia di manifestazione, in realtà ciò significherebbe che tale Anima mai è esistita! Inoltre il Principio contiene Tutto e quindi non vi può essere traccia di una parte di Esso in Lui che abbia consapevolezza di Sé, dato che nel suo esistere, su questo Piano, nulla di Sé è presente ma solo possibile. Ovvio è tale concetto in virtù del fatto che nel Piano di Dio dove esso è presente in Potenza ma è nullo in manifestazione, se un’anima ritornasse a Lui è come se mai ne fosse partita dato che una sequenzialità temporale qui non ha luogo di esistere e quindi essendo essa integrata mai da Lui si è separata.
  • Motivo Tre: Concludendo, vi è di impedimento tornare a Dio perché nessuno di voi può tornare da Colui che mai ha lasciato. Ritenete di essere separati da Dio e vi affannate quindi a trovare il modo per ritornare a casa ma voi nell’ignoranza in cui vi muovete avete modo di recuperare l’intelletto di ciò che siete e quindi di ritrovare in voi la scintilla divina, la vostra Anima, il vostro Sé Superiore. Il vostro modo di esprimervi è figlio della dualità, della separazione.

Nella migliore delle ipotesi o delle credenze, ritenete di esseri figli di Dio e giusto potrebbe essere per la comprensione limitata dell’Azione Prima che voi potete avere.

Chi è tale in consapevolezza,

da riconoscere in sé la scintilla divina,

lontano nel cercare poco necessita di andare,

e non vicino all’albero il frutto a da cercar ma esso in Lui a da trovar.

About the Author