La Perdizione dell’essere umano e la Via della salvezza

L’essere umano che conduce la propria vita dentro gli schemi sociali e che non dà ascolto alla propria anima, è prigioniero di sé stesso, dentro un sistema ben organizzato per fare ciò. È normale che all’interno di questa struttura illusoria, l’uomo non è mai appagato, in quanto non può mai realizzare pienamente se stesso, per ciò che egli è veramente, ma solo in base a schemi e ideali imposti da altri che saranno comunque sempre irraggiungibili.

In questa strada di vita illusoria, la frustrazione, la sofferenza e l’insoddisfazione è sempre presente. L’uomo cerca perciò appagamento in piaceri effimeri e momentanei che aumentano sempre di più il suo malessere.

L’uomo in questi frangenti, può arrivare a dare seguito a pulsioni animalesche legate alle esigenze primarie (riproduzione-sesso; sopravvivenza-cibo; territorialità-possesso; supremazia-potere) ricercando e creando situazioni deplorevoli e perverse che gli danno un’illusione di appagamento momentaneo mentre sprofonda sempre più nell’abisso.

Il vivere questi momenti di perdizione è ciò che egli crede che possa renderlo “speciale” in un sistema sociale che esalta falsi ideali e idoli.

Ma questo crea in lui, e nella stessa società, ancora più ombra e sofferenza. Purtroppo ci sono anche molti imitatori che, per risonanza, rispondono allo stesso modo risvegliando in loro gli istinti repressi e le emozioni rinnegate. Tutto ciò alimenta così una parte oscura di bassa energia che viene incentivata maggiormente dalle entità malvagie.

Proprio in questo contesto è fondamentale la creazione e il mantenimento di una parte opposta che offra una Via diversa e di cambiamento, una soluzione all’agonia umana in una società spietata e illusoria.

Questa nuova Via, non deve creare più illusione e separazione, ma deve basarsi sulla semplicità del cuore. Ogni emozione del cuore è giusta, condivisibile e uguale per tutti. Ma come fare ad insegnare all’essere umano che ha chiuso proprio il proprio cuore a se stesso e agli altri?

La risposta è l’AMORE !!!

Occorre amare e mandare amore a chi amore non ha ricevuto o provato. Occorre dimostrare una nuova Via con una nuova vibrazione, vera, tangibile e sconvolgente. E questa può essere solo l’AMORE DI DIO! Essere amati, per chi è disprezzato o rinnegato, è la più grande forza di cambiamento che lo possa colpire. L’AMORE DI DIO è la più grande espressione energetica che un essere umano possa provare ed esprimere in Terra.

Allora Forza: Operatori, Angeli, Maestri, Portatori di Luce e Emissari del Padre Celeste, a tutti noi spetta questo compito ed è ora di portare a termine ciò che da tempo immemore è stato cominciato.

Amare il prossimo non significa subire, sottomettersi o essere accondiscendenti ma mostrare con l’Amore che ogni creatura ha pari valore e solo riconoscendo ciò, e rispettando se stessi e gli altri, si può veramente aprire il proprio cuore e trovare la propria vera essenza.

All’inizio dei tempi, l’aspetto duale era stato concepito per aiutare a conoscere sotto ogni aspetto il male e il bene. Ma il fine ultimo era comunque che l’essere umano, proprio nel fare esperienza della parte oscura, avrebbe ricercato la Luce essendo lui parte di essa.

Ma, con l’andare del tempo la parte oscura si è impadronita di ampi spazi e molte creature si sono totalmente perse in essa. Ciò che doveva aiutare a ritrovare la Luce e se stessi, è divenuta una prigione di oscure tenebre in cui molte anime si sono ingabbiate.

Il concetto che tutto va bene comunque, perché tutti devono fare esperienza, è un concetto effimero. La Vera Essenza, la Fonte pura è la Luce! L’ombra è l’allontanamento da essa e dovrebbe essere solo di stimolo all’uomo per ritrovare la Via e non divenire l’unico sostentamento dell’uomo. Il male rappresenta perciò il nostro lato ombra che va reintegrato nella Luce. È servito per riconoscere entrambi gli aspetti in profondità, gli estremi differenti, ma poi ci deve essere il ritorno all’Uno.

Nel riconoscere questi lati ombra è possibile anche reintegrarli e questo serve proprio alla crescita e all’evoluzione dell’essere umano. Ma solo quando si riesce a portare luce nell’ombra avviene il riconoscimento della propria vera essenza e integrità.

La Via della Luce è aperta! Iniziamo a percorrerla e a essere di esempio in ogni nostra espressione e manifestazione e altri presto seguiranno!!

Shal’Om!

Emmanu’El

About illuminaz